• Mar. Giu 15th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Il parlamentale nudo ad una riunione telematica su Zoom della Camera dei Comuni

DiRed Viper News Manager

Apr 15, 2021

In questo periodo di pandemia, sono innumerevoli gli incidenti telematici avvenuti durante le videochiamate di lavoro. Può capitare che a volte non funzioni il microfono o si lasci la videocamera accesa mentre si sta facendo altro. Ancora una volta le piattaforme social, utilizzate in questo periodo di pandemia per conferenze, udienze o interviste, non perdonano. L’imbarazzante episodio è successo a un parlamentare che, durante una riunione virtuale della Camera dei Comuni su zoom, non si è reso conto di avere già la telecamera del suo computer accesa e accidentalmente si è mostrato davanti ai suoi colleghi completamente nudo.

Il politico canadese, William Amos 46enne, dal 2015 rappresenta il distretto del Quebec di Pontiac per il Partito Liberale si è scusato con i colleghi. Fortunatamente, grazie al fatto che al momento della foto Amos aveva il cellulare tra le mani, nello screenshot ottenuto dall’agenzia di stampa The Canadian Press, le parti sono coperte dal telefonino.

Nella dichiarazione e-mail di scuse per l’incidente Amos ha ribadito che il suo essere completamente nudo davanti alla telecamera è stato uno sfortunato errore. “La videocamera si è accesa accidentalmente mentre mi stavo mettendo i vestiti da lavoro dopo aver fatto jogging– scrive Amos anche sui social –  Chiedo sinceramente scusa ai miei colleghi alla Camera dei Comuni per questa distrazione involontaria. Ovviamente, è stato un errore onesto e non succederà più“.

Sollevando una mozione d’ordine, Claude DeBellefeuille, un parlamentare per il partito di opposizione Bloc Quebec, ha ripreso l’accaduto ricordando che il decoro parlamentare richiede ai membri del parlamento di indossare giacca e cravatta e scherzando, aggiunge anche una camicia, biancheria intima e pantaloni. “Abbiamo visto che il deputato è in ottima forma fisica – continua il parlamentare francese DeBellefeuille ma penso che dovrebbe essere ricordato ai membri di stare attenti e di controllare bene la telecamera“.

In seguito alla dichiarazione di DeBellefeuille, il portavoce Anthony Rota ha ricordato ai parlamentari di essere sempre vigili quando si trovano vicino a una telecamera e un microfono. L’onorevole Mark Holland ha descritto che il suo collega era profondamente mortificato. “Non credo che ci fossero cattive intenzioni – ha detto in un’intervista – E’ certamente stata una sfortunata circostanza. Penso che faccia parte delle circostanze del mondo in cui ci troviamo in questo momento, in cui il confine tra casa nostra e il nostro ufficio è così sfocato e cercare di gestirlo a volte è difficile“.

L’articolo Il parlamentale nudo ad una riunione telematica su Zoom della Camera dei Comuni proviene da Il Riformista.