• Gio. Giu 24th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Ferrari, a fine maggio riapre il Ristorante Cavallino a Maranello con le delizie di Bottura

DiRed Viper News Manager

Apr 15, 2021

MODENA – “I nostri progetti volti alla creazione di nuove opportunità significative con il marchio Ferrari registrano buoni progressi”. Lo dice il presidente-ceo di Ferrari John Elkann, oggi in apertura degli assemblea degli azionisti del gruppo. Lo storico Ristorante Cavallino di Maranello, in particolare, “riaprirà le porte a fine maggio: la storia e la tradizione del ristorante sono state reinterpretate in una moderna trattoria modenese grazie alla collaborazione del celebre architetto India Mahdavi, mentre lo chef stellato Michelin Massimo Bottura– ricorda Elkann- contribuirà con il suo virtuosismo gastronomico per un’esperienza culinaria unica”. Non solo. “A metà giugno– continua Elkann in assemblea- lanceremo la nostra prima collezione luxury uomo e donna interamente ideata e progettata da Ferrari, che sarà distribuita attraverso una rete completamente nuova di flagship store, oltre che online. La collezione racconterà i valori distintivi di Ferrari, quindi artigianalità, eleganza e innovazione, e sarà dedicata agli amanti del brand e della moda di tutto il mondo”.

Intanto, il 2020 ha portato altri risultati. A luglio Ferrari è stata la prima azienda italiana a ricevere la certificazione della Fondazione Equal Salary, con sede in Svizzera, come riconoscimento per la pari retribuzione di donne e uomini per ruoli e attività equivalenti. Ma “abbiamo anche aumentato il nostro sostegno alla comunità locale, attraverso il nostro contributo a una serie di iniziative concentrate principalmente sull’istruzione“, evidenzia il presidente-ceo. Che aggiunge: “Coerentemente con la nostra forte convinzione nella sostenibilità ambientale, come azienda ci impegniamo a diventare pienamente ‘carbon-neutral’, attraverso azioni dirette e indirette entro il decennio”.

NEL 2020 CONSEGNE -10% E RICAVI -8,1%, DIVIDENDI 160 MILIONI

“Nonostante tutte le difficoltà, nel 2020 sono stati presentati con grande successo tre nuovi modelli in modalità digitale; la Ferrari Portofino M, la SF90 Spider e la 488 GT Modificata. Questo significa che oggi abbiamo la gamma di prodotti più bella, innovativa e ampia di tutta la nostra storia”. Così John Elkann, presidente e ceo Ferrari, aprendo l’assemblea degli azionisti di Ferrari oggi online da Maranello. “I risultati del 2020- evidenzia Elkann in assemblea- sono stati conseguiti grazie a una performance molto forte nel quarto trimestre. Questo è stato possibile grazie alla solidità del nostro core business, al miglioramento dei ricavi di Formula 1, alle azioni di contenimento dei costi messe in atto nel corso dell’anno e a un andamento dei cambi favorevole rispetto alle nostre proiezioni”.

Venendo ai dati, ci sono state consegne totali pari a 9.119 unità, il 10% in meno rispetto all’anno precedente “ma in linea con il nostro piano di produzione del secondo semestre”, precisa il presidente-ceo. I ricavi netti sono stati pari a 3,460 miliardi di euro, in calo dell’8,1% rispetto all’esercizio precedente, a seguito di minori consegne e minori ricavi di Formula 1 e del marchio. “L’Ebitda vale 1,143 miliardi di euro, in calo del 10% con un margine del 33%, mentre l’Ebit è stato di 716 milioni di euro, in calo del 21,9%, incorporando D&A in rialzo”, aggiunge Elkann. E quindi, “grazie alla solida performance del 2020”, il Cda ha proposto agli azionisti una distribuzione di dividendi di 160 milioni di euro e “ha inoltre approvato il riavvio del nostro programma pluriennale di riacquisto di azioni”, segnala il presidente.

ELKANN: “PRESENTEREMO TRE NUOVI MODELLI NEI PROSSIMI MESI”

Presenteremo altri tre nuovi modelli nei prossimi mesi“. Lo annuncia John Elkann, presidente e ceo Ferrari. “Continuiamo a mettere in atto- ha aggiunto tra l’altro Elkann- la nostra strategia di elettrificazione in modo estremamente rigoroso. E la nostra interpretazione e applicazione di queste tecnologie sia nel motorsport sia nelle auto stradali è una grande opportunità per trasmettere l’unicità e la passione del Cavallino Rampante alle nuove generazioni”. In questo quadro, prosegue il presidente-ceo, “siamo molto entusiasti della nostra prima Ferrari completamente elettrica, che abbiamo in programma di presentare nel 2025 e- è stato lo slancio del numero uno verso gli azionisti- potete esserne certi: tutto quello che nel vostro immaginario gli ingegneri e i designer di Maranello sono in grado concepire per un simile punto di riferimento della nostra storia, verrà realizzato”.

Con questo spirito “nel 2021 crescono le nostre ambizioni nel motorsport, e non solo in Formula 1, dove la nostra formazione di piloti giovani ed eccezionalmente talentuosi ha già portato tanta nuova energia positiva al team”, puntualizza Elkann. Che aggiunge sul capitolo sport: “A febbraio abbiamo annunciato il nostro ritorno a Le Mans nel 2023, una gara in cui sono stati scritti tanti importanti capitoli della nostra storia nelle corse automobilistiche. Questa è un’altra opportunità per competere ai massimi livelli, testando le ultime innovazioni tecnologiche in pista e trasferendo successivamente le nostre conoscenze all’ineguagliabile pedigree e all’esperienza di guida di una nuova generazione di auto stradali Ferrari”.

LEGGI ANCHE: Altri 241 bambini nati da famiglie migranti diventano cittadini onorari di Modena

L’articolo Ferrari, a fine maggio riapre il Ristorante Cavallino a Maranello con le delizie di Bottura proviene da Dire.it.