• Lun. Giu 14th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Modella americana muore a Roma dopo una caduta dalla finestra di un b&b: il giallo di via Merulana

DiRed Viper News Manager

Apr 14, 2021

Ci vorrebbe Emilio Gadda, che lì ambientò “Quer pasticciaccio brutto de via Merulana”, storico romanzo poliziesco. Perché proprio in quella strada di Roma nella notte tra sabato e domenica è avvenuto un ‘giallo’ da risolvere: quello del ritrovamento di una turista americana, la 31enne Clara Hyun Lee, precipitata dalla finestra al sesto piano di un condominio, dove alloggiava regolarmente in un bed&breakfast.

La giovane, arrivata a Roma con un volo da Parigi e con una carriera nel mondo della moda, è stata trovata riversa nel cortile interno dello stabile al civico 209. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia scientifica e della Squadra Mobile che hanno svolto i sopralluoghi, con le indagini affidate agli investigatori del commissariato Trevi e l’autopsia già disposta sul corpo della turista statunitense.

Se nelle prime ore l’ipotesi principale era stata quella del suicidio, col passare dei giorni si sta puntando anche su altre piste, scrive Il Messaggero. Nell’appartamento convertito in bed&breakfast non sono stati trovati biglietti o messaggi di addio che possano avvalorare la tesi del suicidio. La stanza in cui alloggiava, scrive il quotidiano romano, era in perfetto ordine: anche il letto era stato rifatto, mentre gli investigatori non hanno trovato stupefacenti e psicofarmaci.

Al contrario, dubbi sono emersi per la presenza di una bottiglia di vino sul tavolo con due bicchieri. La domanda è scontata: c’era qualcuno con Clara Hyun Lee? Per ora non vi sono riscontri: nessuno avrebbe visto o sentito persone uscire dal palazzo dove è avvenuta la tragedia.

Gli inquirenti non escludono però anche la possibilità di una caduta accidentale. La 31enne è precipitata urtando prima la ventola esterna di un condizionatore posto al quarto piano, per poi impattare sul pavimento del cortile davanti l’abitazione del portiere del condominio, il primo ad intervenire.

L’ipotesi, avendo trovato una delle ante della finestra chiusa e un filo per antenna reciso per il peso del corpo della ragazza chiusa, è che Clara Lee si sia sporta nel tentativo di chiudere la finestra, ostacolata proprio dalla presenza di quel filo che non permetteva la chiusura della seconda anta. Anche questa ipotesi è però tutta da verificare con ulteriori accertamenti.

A Roma sono attesi, anche se la pandemia di Coronavirus ha reso gli spostamenti complicati, i genitori della 31enne dal Michigan. Il caso è seguito anche dall’ambasciata americana a Roma.

L’articolo Modella americana muore a Roma dopo una caduta dalla finestra di un b&b: il giallo di via Merulana proviene da Il Riformista.