• Gio. Giu 24th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Chi è Michael Bailey-Gates, il modello di Valentino insultato dagli haters

DiRed Viper News Manager

Apr 13, 2021

E’ uscita da poco la nuova collezione di borse di Maison Valentino, già pubblicizzata su tutti i social. Tra le tante pubblicate richiama l’attenzione la borsa grande con catena Roman Stud The Shoulder Bag in Nappa dal costo di 2.500 euro. Il direttore artistico per la campagna pubblicitaria di Maison Valentino è il 54enne Pierpaolo Piccioli che insieme alla sua squadra di lavoro ha deciso che il miglior modello per rappresentare una borsa del genere fosse Michael Bailey-Gates, che è stato il soggetto dell’idea principale della nuova campagna, ovvero: “Una libertà di espressione e un apprezzamento per l’illimitatezza dell’individualità“.

Ma il modo nel quale è stato fotografato Michael ha scatenato polemiche sui social. Una valanga di commenti, del tipo: “Non dovrebbero vederla i bambini, è disgustoso”. E quindi osservazioni di tipo omofobo. A fare “scandalo” la posa e il corpo androgino del modello statunitense. Baily-Gates nello scatto emerge senza veli, tra alcune colonne romane, appesa a un piede la borsa della Maison. Ha rappresentato chiaramente quel concetto proposto dalla campagna.

Piccioli ha risposto poco dopo agli haters, ha pubblicato la stessa “foto scandalo” su Instagram e ha scritto: “Dopo aver pubblicato questa foto su Maison Valentino molte persone hanno reagito con commenti odiosi e aggressivi. Il mio lavoro è consegnare la mia visione della bellezza secondo il tempo che stiamo vivendo e la bellezza e chi consideriamo bello, è un riflesso dei nostri valori. Stiamo assistendo a un grande, enorme cambiamento nel genere umano, i movimenti di autocoscienza sono tutti guidati dalla stessa idea: l’evoluzione è possibile se l’uguaglianza è possibile, se l’inclusività è possibile, se i diritti umani sono difesi e la libertà di espressione è protetta e alimentata.

L’odio non è un’espressione, l’odio è una reazione alla paura e la paura può facilmente trasformarsi in violenza, che può essere un commento o un’aggressione a due ragazzi che si baciano in una metropolitana. Dobbiamo opporci e condannare ogni forma di violenza, odio, discriminazione e razzismo e sono orgoglioso di usare la mia voce e il mio lavoro per farlo, ora e per sempre. Questa foto è un autoritratto di un giovane uomo bellissimo e il male è negli occhi di chi guarda, non nel suo corpo nudo. Il cambiamento è possibile, nessuno ha mai detto che sarebbe stato facile ma io sono pronto ad affrontare le difficoltà, in nome della libertà, dell’amore, della tolleranza e della crescita“. 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pierpaolo Piccioli (@pppiccioli)

L’obiettivo dell’immagine scattata al modello americano Michael Bailey-Gates, 27enne, è quello di adottare un approccio genderless che mette in discussione i classici canoni di bellezza. Infatti nella foto non si vede un “classico modello” in quanto non ci sono muscoli in mostra né mascolinità. I lineamenti del modello sono dolci, una posa che mette in mostra un’altra virilità. Baily-Gates oltre che modello è un artista. Vive a New York. È nato a Rhode Islands. Si è laureato in Fotografia alla School of Visual Arts.

L’articolo Chi è Michael Bailey-Gates, il modello di Valentino insultato dagli haters proviene da Il Riformista.