• Gio. Giu 24th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Febbre, mal di testa e mal di orecchie: l’avvocato Mario Turrisi muore dopo vaccino AstraZeneca

Dichiarata la morte cerebrale per l’avvocato Mario Turrisi, 45enne originario di Tusa (Messina) e ricoverato dalla domenica di Pasqua in gravissime condizioni al Policlinico della città siciliana dopo essere stato colpito da una trombosi. L’uomo aveva ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca lo scorso 12 marzo all’ospedale di Mistretta insieme ad altri avvocati (prima della sospensione della vaccinazione al comparto giustizia). In quell’occasione sul suo profilo aveva postato una sua foto con la scritta “Io mi vaccino” per sottolineare l’importanza della campagna vaccinale.

Dopo circa una decina di giorni, Turrisi ha iniziato ad accusare i primi sintomi: mal di testa, mal di orecchie e febbre. Un tampone aveva escluso un possibile contagio covid ed esami approfonditi hanno rivelato una trombosi cerebral Poi il ricovero in ospedale per l’emorragia cerebrale. Le sue condizioni di salute si sono aggravate ulteriormente ed è rimasto intubato due giorni nel reparto terapia intensiva. I familiari hanno dato l’assenso per l’espianto degli organi. La Procura di Messina ha aperto una inchiesta per verificare eventuali correlazioni tra il vaccino e la trombosi cerebrale.

La scorsa settimana era morta per lo stesso motivo l’insegnante Augusta Turiaco, anche lei messinese, di 55 anni. Dolore e sgomento tra i colleghi di Turrisi, che si occupava di previdenza del lavoro ed assicurativo.  Turrisi era inoltre presidente del Laboratorio teatrale Tusano.

 

 

L’articolo Febbre, mal di testa e mal di orecchie: l’avvocato Mario Turrisi muore dopo vaccino AstraZeneca proviene da Il Riformista.