• Gio. Giu 24th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Covid, negozi allo stremo al Vomero: “Siamo condannati davanti al plotone”

Uno dopo l’altro, camminando per il quartiere Vomero, è un susseguirsi di saracinesche abbassate. Alcune, quelle dei negozi dei più fortunati, temporaneamente. Altre invece resteranno così per sempre. Tra il primo lockdown dello scorso anno e la zona rossa degli ultimi tempi sono sempre di più i commercianti in ginocchio. “La media è di una chiusura al giorno”, dice Enzo Perrotta, leader della Federazione del Commercio.

Il virus non ha risparmiato neanche i locali storici della zona: a via Scarlatti il cancello sbarrato dell’Hazar Cafè ricorda il crac del Gran Bar Riviera, al quale era collegato, e con il quale ha chiuso quindi i battenti. Da mesi è chiuso anche il Goodfellas, che ora non ha più neanche l’insegna: fitti arretrati e banche che non hanno voluto sentire ragioni sono costati la bancarotta al proprietario del covo di appassionati di musica live Bob Gallino.

Polvere e silenzio all’interno delle attività che non rientrano tra quelle “essenziali” e sono chiuse per ordinanza, mentre davanti le impalcature di legno per ospitare i tavolini restano inutilizzate e lo saranno ancora per lungo tempo.

“Il 52% dei commercianti ha problemi con il pagamento di utenze e fitti”, rivela Perrotta al Mattino, mentre il 63% ha una “segnalazione” che impedisce qualsiasi richiesta con le banche. “Capite cosa significa? Che il settore è in ginocchio davanti al plotone di esecuzione”.

E intanto prosegue l’esodo: nell’ultimo mese sono arrivate circa trenta offerte pubbliche affinché qualcuno rilevi avviamento e arredi dei negozi che i titolari non riescono più a mandare avanti. Svenduto a 20mila euro un negozio di caccia e pesca, per centomila in più si riesce ad acquistare un ristorante in via Giotto elegantissimo e appena ristrutturato. È il mercato sulle ceneri di chi non ce l’ha fatta, e che incombe su chi tenta ancora di resistere.

L’articolo Covid, negozi allo stremo al Vomero: “Siamo condannati davanti al plotone” proviene da Il Riformista.