• Mar. Giu 15th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Perché Facebook ha sospeso la pagina del Primato Nazionale, il giornale di CasaPound

Facebook blocca la pagina de Il Primato Nazionale, il giornale di CasaPound Italia, il partito dei “fascisti del terzo millennio”. Dal tardo pomeriggio di ieri la pagina del giornale, senza preavvisi, è stata oscurata ai 90mila followers e a tutti gli altri utenti del social di Mark Zuckerberg: provando ad accedere compare infatti un eloquente avviso che recita “Questa Pagina non è disponibile. Il link potrebbe essere non funzionante o la Pagina potrebbe essere stata rimossa”.

L’oscuramento della pagina de Il Primato Nazionale potrebbe essere legata alla conferenza che mercoledì sera sarebbe stata trasmessa in diretta proprio sulla fanpage del giornale: si tratta della presentazione del saggio ‘Stregoneria politica’, di Guido Taietti (edito da Altaforte), a cui avrebbero partecipato l’autore del volume, il giornalista Gianluca Veneziani, di Libero, il direttore de Il Primato Nazionale Adriano Scianca, ed Edoardo Gagliardi, giornalista di Byoblu.

A confermare che il blocco sarebbe legato alla conferenza in diretta, e soprattutto alla presenza del giornalista del network di Byoblu, recentemente chiuso da YouTube, è proprio Scianca: “Possiamo solo fare delle ipotesi per spiegare questo provvedimento assurdo e immotivato. Una delle quali è sicuramente legata all’evento di mercoledì sera e magari alla presenza di un esponente di Byoblu, che ha già sperimentato le attenzioni della censura proprio in questi giorni – spiega all’AdnKronos – È bastato pubblicizzare un evento con loro per veder saltare la pagina? Oppure si tratta di altro? Ovviamente non lo sapremo mai. Abbiamo però già allertato gli avvocati e possiamo annunciare già sin d’ora che porteremo il social network in tribunale per ribadire che un’azienda privata non può essere arbitro della libertà d’espressione in Italia”.

Nel parterre scelto da Il Primato Nazionale per la conferenza di presentazione di ‘Stregoneria politica’ c’era un altro personaggio dal passato ‘particolare’: come ricorda Repubblica Guido Taietti è stato condannato recentemente a 7 anni di reclusione per aver reso invalido permanente Emilio Visigalli durante un pestaggio avvenuto a Cremona il 18 gennaio del 2015.

Per i network dell’estrema destra si tratta dell’ennesimo stop social. A marzo Twitter aveva bloccato i profili di Forza Nuova, del suo segretario Roberto Fiore e del vicesegretario nazionale Giuseppe Provenzale. Per il partito neofascista era già il secondo blocco: nel settembre 2019 furono chiuse le pagine Facebook e Instagram.

L’articolo Perché Facebook ha sospeso la pagina del Primato Nazionale, il giornale di CasaPound proviene da Il Riformista.