• Gio. Giu 24th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Viaggi dall’estero, prorogata la quarantena per chi torna da Paesi Ue: tutte le norme

Un’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza ha prorogato la quarantena per chi torna dai Paesi dell’Unione Europea. La misura è quindi valida fino al 30 aprile. Resta l’obbligo di quarantena anche per chi torni da Stati extra Ue. Eccezioni per voli speciali o determinate aree. Chi arriva in Italia con i voli “covid-tested” non subisce infatti tali restrizioni.

UE – Chi torna dai Paesi Ue prevede una procedura con test negativo prima dell’ingresso in Italia e isolamento di 5 giorni. Un isolamento che finisce con un tampone antigenico o molecolare negativo. I Paesi nell’elenco:

  • Belgio
  • Bulgaria
  • Cipro
  • Croazia
  • Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia)
  • Estonia
  • Finlandia
  • Francia (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo)
  • Germania
  • Grecia
  • Irlanda
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Malta
  • Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo)
  • Polonia
  • Portogallo (incluse Azzorre e Madeira)
  • Repubblica Ceca
  • Romania
  • Slovacchia
  • Slovenia
  • Spagna (inclusi territori nel continente africano)
  • Svezia
  • Ungheria
  • Islanda
  • Norvegia
  • Liechtenstein
  • Svizzera
  • Andorra
  • Principato di Monaco

STATI SICURI – La quarantena di 5 giorni, e non più di 14 come osservato finora, vale anche per Regno Unito, Austria (eccezion fatta per il Tirolo: quarantena di 14 giorni), Irlanda del Nord, Israele.

EXTRA UE – Chi torna da un Paese extra Ue dovrà sottoporsi obbligatoriamente a tampone molecolare o antigenico nelle 48 ore precedenti all’ingresso in Italia. Dall’esito negativo. Dovrà quindi sottoporsi a sorveglianza sanitaria e ad isolamento fiduciario per 14 giorni. Alla fine dell’isolamento dovrà sottoporsi a un nuovo tampone.

PARTENZE – Il ministero dell’Interno ha chiarito che “è consentito andare in aeroporto in caso di viaggi per turismo verso destinazioni estere non interdette”. Quindi può partire anche chi vive in Zona Arancione o Rossa. Non esistono quindi limitazioni agli spostamenti in questo senso. Si dovrà comunque mostrare l’autocertificazione.

L’articolo Viaggi dall’estero, prorogata la quarantena per chi torna da Paesi Ue: tutte le norme proviene da Il Riformista.