• Gio. Giu 24th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Stesa nella notte, residenti nel panico dopo i colpi di fucile in strada

Si torna a sparare a Napoli, nella zona Cavalleggeri. Una stesa, a quanto emerge al momento. I carabinieri di Bagnoli sono intervenuti in Via Giacinto De Sivo. Al 112 erano stati segnalati colpi d’arma da fuoco, esplosi verosimilmente contro il portone d’ingresso di un condominio, all’altezza del civico 64.

L’episodio la scorsa notte. Sul posto sono intervenuti i militari insieme con la sezione rilievi del Nucleo Investigativo di Napoli. I pallini di piombo rinvenuti sono stati esplosi probabilmente da un fucile. Sono in corso le indagini per accertare motivazioni e dinamica dei fatti.

L’accaduto ha allarmato i residenti del Quartiere Fuorigrotta. Cavalleggeri confina con Bagnoli. I rapporti tra i gruppi criminali attivi nei rispettivi quartieri sono tesi da tempo. La stesa è di solito un atto dimostrativo, volto a dimostrare presa e potere sul territorio.

A metà marzo, nello stesso quartiere, un uomo di 77 anni, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in strada. Si chiamava Antonio Volpe, morto sul colpo. Era pregiudicato e considerato dagli investigatori un elemento di spicco della criminalità organizzata della zona. L’uomo era cognato di Antonio Bianco, braccio destro dei fratelli Baratto, a capo del gruppo che controlla nel quartiere lo spaccio, i parcheggi abusivi e le estorsioni. Clan rivale è quello dei Iadonisi.

L’articolo Stesa nella notte, residenti nel panico dopo i colpi di fucile in strada proviene da Il Riformista.