• Lun. Giu 21st, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Il meteo per Pasqua e Pasquetta: pioggia e temporali dopo l’assaggio di Primavera

Ancora un altro giorno di caldo e sole su tutta Italia, ma sarà probabilmente l’ultimo. La svolta però è dietro l’angolo: nel weekend di pasqua si avrà un tempo più instabile, qualche pioggia e un calo termico. Dopo pasquetta situazione in ulteriore evoluzione con il ritorno a condizioni invernali. Sole, tempo stabile e caldo anomalo: l’anticiclone nord africano ha generato una fase meteorologica eccezionale per il periodo su almeno mezza Europa, tipica del mese di giugno. Ma siamo vicini ad una svolta, con un cambio della circolazione atmosferica generale a partire dal weekend di Pasqua. L’azione congiunta di una debole area depressionaria in ingresso dal Mediterraneo occidentale (perturbazione n.1) e di un fronte freddo in discesa dalla Scandinavia (n. 2) e diretto verso i Balcani, causeranno un aumento dell’instabilità, con il ritorno di alcune precipitazioni, essenzialmente al Centro-Sud tra la seconda parte di sabato e le prime ore di domenica.

“La massa d’aria fredda alle spalle della perturbazione n.2 si riverserà in parte anche sul nostro Paese – avvertono i meteorologi di iconameteo.it -, determinando un calo delle temperature, anche di una decina di gradi al Nord e sul versante Adriatico. E la prossima settimana colpo di scena: torna l’inverno in Europa, pilotato da un secondo è più intenso fronte freddo di origine artica, il cui passaggio tra lunedì e martedì darà luogo ad estese nevicate prima sulle Isole britanniche, poi anche tra Francia, Belgio, Olanda, Germania e Svizzera. Sull’Italia la perturbazione (n.3 di aprile) arriverà alla fine di lunedì, con un peggioramento a partire dalle regioni settentrionali e un ulteriore marcato calo termico tra martedì e mercoledì, con valori che si porteranno mediamente da 2 a 6 gradi al di sotto della norma”.

Nuvole in aumento fin dal mattino su regioni di Nord-Est, Emilia Romagna, Liguria e Isole maggiori, con possibili rovesci o temporali in Emilia Romagna; banchi di nubi basse con locali foschie lungo le coste tirreniche peninsulari. In giornata condizioni di instabilità, con rovesci e isolati temporali su Marche, Toscana, Umbria, Abruzzo e Molise; a carattere isolato possibili anche su Prealpi venete, Appennino emiliano-romagnolo, interno del Sud e della Sardegna. Verso sera tendenza a locali rovesci o temporali anche su Puglia centro-settentrionale e Lazio; si intensificano le piogge tra Abruzzo e Molise; locali piogge anche nell’ovest del Piemonte.Temperature in calo al Centro-Nord e in Sardegna; il calo sarà più sensibile al Nord-Est; al Sud e in Sicilia temperature diffusamente tra 20 gradi e punte di 24-25 gradi. Venti moderati meridionali tra lo Ionio e il Canale d’Otranto con mare mosso; venti in moderato rinforzo da est o nordest nella seconda parte del giorno al Centro-Nord con l’alto Adriatico tendente a diventare mosso; da poco mossi a localmente mossi i restanti bacini.

Il meteo a Pasqua

Giornata in gran parte soleggiata sull’Italia anche se non mancheranno locali annuvolamenti. In particolare avremo delle nubi sparse con un cielo parzialmente nuvoloso nell’estremo Nord-Ovest, tra Piemonte e Liguria di ponente, nelle zone interne montuose del Centro, all’estremo Sud e nelle due Isole maggiori; sereno o poco nuvoloso altrove. Rovesci e temporali da metà giornata sulla Sardegna centro-meridionale, nell’interno e nel nord-est della Sicilia, sull’Appennino e nel sud della Calabria; al mattino residue deboli piogge possibili tra Basilicata e Puglia; deboli e isolate precipitazioni, nevose oltre i 1000 metri circa, nelle zone interne tra Marche meridionali e Abruzzo.

Temperature in generale calo, più contenuto nelle due Isole maggiori e in Calabria dove si toccheranno ancora valori massimi vicini ai 20 gradi. Il calo sarà più sensibile nelle altre regioni, specie su quelle del versante adriatico dove i valori oscilleranno tra 12 e 15 gradi; valori per lo più tra 15 e 18 gradi altrove. Venti fino a moderati o tesi settentrionali al Centro-Sud e Adriatico settentrionale; venti per lo più deboli nel resto del Nord, orientali in Val Padana. Mari: poco mosso il Mar Ligure, il Golfo di Trieste e di Venezia, e localmente il Tirreno sotto costa; in prevalenza mossi i restanti bacini, specie l’Adriatico e lo Ionio.

Il meteo a Pasquetta

Lunedì tempo prevalentemente soleggiato sull’Italia, con un cielo per lo più sereno o poco nuvoloso. Qualche annuvolamento in più in Liguria, estremo nordovest della Toscana, Calabria e Isole maggiori; locali piogge saranno possibili sull’Appennino meridionale della Calabria, nel nord e nell’interno della Sicilia. Temperature minime in generale lieve calo. Temperature massime pomeridiane in leggero rialzo al Nord, aree interne ed appenniniche del Centro-Sud; valori nella media o leggermente al di sotto.Venti deboli al Centro-Sud dove si attenuano i venti freddi settentrionali; venti da sud in moderato rinforzo su alto Adriatico e Mar Ligure.Mari: da mossi a poco mossi i mari centro-meridionali; moto ondoso in aumento invece nel Mar Ligure e sull’Adriatico settentrionale.

Dopo Pasquetta colpo di coda dell’inverno: tornano freddo e neve

A partire dalla sera di Pasquetta peggiora su gran parte del Nord per l’arrivo di un fronte freddo proveniente dal Nord Europa (perturbazione n.3 di aprile) che darà luogo a piogge sparse ma soprattutto a nevicate sulle Alpi e nel Nord-Est a quote via via sempre più basse fino a scendere sotto i 1000 metri, localmente a quote di collina tra la notte e martedì mattina. Questo fronte scivolerà rapidamente lungo la penisola determinando martedì un peggioramento del tempo anche al Centro-Sud con il ritorno della neve in Appennino anche al di sotto dei 1000 metri su quello centrale.Il passaggio di questa perturbazione sarà accompagnato da un notevole rinforzo del vento ma soprattutto da un generale e sensibile calo delle temperature; il fronte sarà, infatti, seguito da una massa d’aria molto fredda che per qualche giorno porterà sull’Italia intera un clima invernale. In compenso, grazie ad un rinforzo dell’alta pressione, da mercoledì la situazione migliora con il ritorno ad un tempo soleggiato. Le temperature gradualmente aumenteranno e nel fine settimana torneremo probabilmente a valori tipici del periodo. (Fonte: LaPresse)

L’articolo Il meteo per Pasqua e Pasquetta: pioggia e temporali dopo l’assaggio di Primavera proviene da Il Riformista.