• Gio. Giu 17th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Festino bianconero, McKennie, Dybala e Arthur violano le norme anti-covid: “Juventus furiosa”

La Juventus è furiosa. Lo scrivono fonti vicine alla società bianconera, per via del festino nella villa del centrocampista statunitense Weston McKennie, cui hanno partecipato anche l’attaccante argentino Paulo Dybala e il centrocampista brasiliano Arthur Melo. Una festa con una decina di persone, violate le norme anti-covid. Tutti multati. In arrivo anche sanzioni da parte della società bianconera.

Piove sul bagnato insomma: oltre al brutto momento in campionato – una sconfitta storica, subita in casa contro il Benevento, nell’ultima gara, dopo l’uscita dalla Champions League con il Porto – e ai positivi di ritorno dalle nazionali, anche il festino. Tra i partecipanti vi era anche Paulo Dybala, protagonista di una stagione altalenante, molto discontinua, provata anche dagli infortuni, che non gli hanno permesso mai di entrare in forma.

Il festino nella villa sulla collina torinese del calciatore americano. L’arrivo dei carabinieri intorno alle 23:30, oltre l’orario del coprifuoco anti-covid. A segnalare la festa alcuni vicini, disturbati dai rumori che provenivano dalla casa. Nessuna traccia di ostruzionismo o resistenza da parte del gruppetto di amici. Insieme con i calciatori anche le fidanzate. Una decina di persone in tutto.

La Juventus è furiosa. Il momento della stagione è delicato. La società aveva chiesto alla rosa di lavorare sodo per recuperare i punti persi in campionato. Sabato sera c’è il derby di Torino, fuoricasa. Si attendono provvedimenti da parte del club.

L’articolo Festino bianconero, McKennie, Dybala e Arthur violano le norme anti-covid: “Juventus furiosa” proviene da Il Riformista.