• Dom. Giu 20th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Dalle Marche l’appello per la riapertura dei luoghi dello spettacolo

DiRed Viper News Manager

Mar 31, 2021

ANCONA – Parte dalle Marche e dallo Sferisterio di Macerata un forte appello per la riapertura dei luoghi della Cultura e dello Spettacolo dal vivo. E a lanciarlo insieme all’assessore alla Cultura, Giorgia Latini, il sottosegretario alla Cultura, Lucia Borgonzoni collegata oggi in videoconferenza in occasione della presentazione del Macerata Opera Festival 2021 100×100 Sferisterio che festeggerà quest’anno, assieme alla 57° edizione del Macerata Opera, anche un’edizione speciale per il 1° centenario dell’apertura dell’Arena come teatro lirico.

“Sono contenta di essere con voi oggi- ha affermato la senatrice Borgonzoni a celebrare una tradizione teatrale di cui è impregnato il vostro territorio e di cui lo Sferisterio rappresenta un punto di riferimento davvero importante. Insieme a Giorgia Latini, in Parlamento abbiamo condotto battaglie comuni per questo contenitore culturale perché avesse la meritata centralità a livello nazionale. Oggi stiamo conducendo un’altra battaglia per la riapertura stabile dei luoghi della Cultura attraverso protocolli di sicurezza collaudati e con il 50% delle presenze . E allora sarebbe bello che lo Sferisterio diventasse capofila di un progetto sperimentale pilota per arrivare alle riaperture in sicurezza. Perché dobbiamo essere tutti consapevoli che se non riparte la cultura ( che rappresenta il 17% del pil nazionale) non riparte neanche l’economia. Stiamo lavorando per individuare con il Governo la strada giusta per farlo e ridare speranza anche ai lavoratori dello spettacolo. Insieme a questa iniziativa che potrà servire alla ripartenza verso la normalità, abbiamo anche licenziato il riparto del Fondo Unico Spettacolo e contiamo tra breve di assegnarlo alle Regioni.”

Nel corso della conferenza stampa è intervenuto anche il presidente della Regione, Francesco Acquaroli sottolineando l’importanza della stagione lirica e del ruolo dello Sferisterio: “Oggi annunciamo un evento importantissimo che rappresenta per la nostra regione un’eccellenza straordinaria, ne abbiamo tante, ma in più questo “compleanno” dello Sferisterio diventa un simbolo di continuità della tradizione culturale marchigiana che ha radici profonde sul territorio. Certo avremmo preferito dedicare a questo anniversario una stagione lirica “ordinaria” ma questa pandemia in parte lo impedisce. Questa edizione del Macerata Opera Festival a cui dare massima attenzione e massimo appoggio, è anche importante per progettare per il futuro, proprio attraverso lo Sferisterio che resta un monumento unico per il centro Italia e costituisce un’opportunità altrettanto unica per il rilancio del mondo della cultura e del turismo, attorno cui dobbiamo riscoprire la capacità di attrarre flussi turistici italiani e stranieri in circuiti virtuosi e connessi con tutta l’economia regionale.  Per poter conquistare quella ribalta che le Marche meritano per bellezza, per la sua capacità di accogliere, per la qualità della vita e che purtroppo troppo spesso non hanno avuto in termini di visibilità. Dobbiamo puntare sul rilancio economico anche attraverso la cultura e il turismo, forti della consapevolezza di avere patrimoni unici come appunto lo Sferisterio che ci rendono competitivi nell’offerta turistica e culturale a livello nazionale e internazionale.”

L’’assessore alla Cultura Giorgia Latini ha ribadito l’esigenza di riaprire i luoghi della Cultura: “Abbiamo un grande bisogno di rinascita e di tornare alla normalità e la cultura ne può essere il mezzo vitale. Come ho avuto modo di ricordare in questi giorni, la cultura è benessere e la bellezza cura le ferite dell’anima. Allora niente di meglio che ricominciare con una stagione speciale dello Sferisterio che con tutta la sua squadra sta lavorando in maniera eccezionale. Lo Sferisterio è un simbolo della cultura marchigiana e luogo di spettacolo che potrebbe fare da pilota per un progetto sperimentale di riaperture. Ed essendo un’arena prevedere anche una riapertura oltre il 50% delle presenze in sicurezza, facendo distinguo tra luoghi aperti e al chiuso.  Ci sta molto a cuore questa battaglia per le riaperture dei luoghi della Cultura che condivido con il sottosegretario Lucia Borgonzoni alla quale dobbiamo unirci per un appello al Governo in tal senso.  Abbiamo accolto in Regione una recente istanza del Comune di Macerata a sostenere ancora di più dell’ordinario contributo la stagione dello Sferisterio e posso garantire il mio massimo impegno a ritrovare in sede di assestamento di bilancio un ulteriore contributo.”

L’articolo Dalle Marche l’appello per la riapertura dei luoghi dello spettacolo proviene da Dire.it.