• Dom. Giu 20th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Come sarebbe oggi Denise Pipitone: il confronto con la ragazza russa che riapre il caso

DiRed Viper News Manager

Mar 31, 2021

Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone, per 17 anni non ha mai smesso di cercare sua figlia scomparsa a 4 anni mentre stava fuori alla sua casa di Mazara del Vallo. Una segnalazione alla trasmissione “Chi l’ha visto” riaccenderebbe le speranze. Una ragazza, Olesya Rostov, ha segnalato a una trasmissione russa di star cercando la sua famiglia. La giovane donna somiglia moltissimo a Piera Maggio.

Olesya ha una storia simile a quella di Denise. È stata rapita da una donna rom quando aveva 4 anni. Le date anagrafiche delle due combaciano e da qui è nato il caso segnalato da una telespettatrice di “Chi l’ha visto” che ha seguito la vicenda della ragazza in Russia.

La ragazza riaccende così i riflettori sulla vicenda. Olesya ha raccontato di essere cresciuta in un campo rom e poi quando la sua presunta madre è stata arrestata è finita in un orfanotrofio. Qui le hanno dato il nome di Olesya Rostov. Diciassette anni dopo cerca la sua mamma.

In realtà la somiglianza non è evidentissima e sui social sta scatenando molte discussioni. La ragazza russa ha però tratti simili a quelli di Piera Maggio. Sono entrambe bionde, e i lineamenti si assomigliano. Più evidente è invece la somiglianza tra le foto delle due bambine alla stessa età. Sul web circola infatti un rendering di come sarebbe stata Denise a 6 anni e le foto a confronto effettivamente hanno una certa somiglianza.

Ma la famiglia di Denise non ci sta a cadere nell’ennesimo falso allarme e resta cauta. “In merito alle ultime notizie, rimaniamo con i piedi ben saldati a terra. Chiediamo ulteriori verifiche attraverso il DNA. Ringraziamo Tutti per la vicinanza”. Scrivono Piera Maggio e Pietro Pulizzi, genitori della bambina.

A far destare qualche dubbio il fatto che Olesya nel co nel corso della trasmissione russa non ha mai detto di conoscere o almeno ricordare qualcosa della lingua italiana, giusto per dare un ulteriore indizio a chi vuole aiutarla. Quando Denise sparì da Mazara del Vallo aveva 4 anni e parlava, conosceva le parole italiane, il dialetto siciliano. Possibile che in 17 anni abbia dimenticato tutto?

L’articolo Come sarebbe oggi Denise Pipitone: il confronto con la ragazza russa che riapre il caso proviene da Il Riformista.